Attualita’ nei trattamenti di Medicina Estetica

La medicina estetica è una nuova branca medica, a carattere internistico, che si occupa di migliorare la qualità della vita di chi vive a disagio per un inestetismo non accettato. Realizza fondamentalmente un programma di prevenzione dell’invecchiamento generale e di quello cutaneo in particolare e si occupa poi della correzione degli inestetismi del viso e del corpo.

Gli inestetismi di cui si occupa la medicina estetica possono essere congeniti oppure possono essere acquisiti nel corso degli anni, ad esempio a causa dell’invecchiamento o dello stile di vita.

In senso più allargato c’è da aggiungere che la Medicina Estetica si occupa anche della costruzione e della ricostruzione dell’equilibrio psicofisico dell’individuo sano, che può vivere con disagio la propria vita a causa di un inestetismo male accettato o che, più semplicemente, richiede regole gestionali di vita, suggerimenti ed interventi mirati al controllo del proprio invecchiamento, generale e cutaneo. Chi si rivolge oggi alla Medicina Estetica domanda, infatti, oltre alla correzione dell’inestetismo dichiarato, quando presente, una prescrizione utile per migliorare la qualità della vita relativa alla propria età e per mantenere negli anni una condizione fisica e mentale ottimale. Oltre all’importante contributo per il trattamento multidisciplinare delle disgrazie fisiche, delle alterazioni estetiche costituzionali, delle sequele estetiche e psicologiche delle malattie e degli inestetismi traumatici, la Medicina Estetica finalizza il suo intervento al raggiungimento e al mantenimento della salute intesa – come raccomandato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità – quale “espressione di una condizione di benessere psicologico e fisico e non come assenza di malattia”. La disciplina, confermando i contenuti di medicina preventiva, correttiva, restitutiva e riabilitativa a sfondo sociale, proposti in Italia circa 35 anni or sono, ha affinato, nell’iter culturale ultratrentennale, la sua estrazione umanistica ed internistica, presentandosi oggi come medicina essenzialmente preventiva.

Gli inestetismi e le patologie di cui si occupa principalmente la medicina estetica sono:

  • acne in fase attiva o cicatriziale
  • acne rosacea
  • adiposità localizzata
  • alopecia
  • emangioma
  • cellulite o panniculopatia edematofibrosclerotica (P.E.F.S.)
  • ipermelanosi e ipomelanosi
  • iperidrosi e bromidrosi
  • ipertricosi e irsutismo
  • lipoatrofia
  • rughe e solchi come esito di mimica facciale
  • rughe e solchi come esito di un generale invecchiamento della pelle accompagnato a volte da cedimento del profilo
  • smagliature
  • sovrappeso
  • tatuaggi
  • teleangectasie e vene reticolari

Le principali metodiche e tecniche utilizzate in medicina estetica sono:

Le principali apparecchiature e tecnologie utilizzate in medicina estetica sono:

  • Criolipolisi 

( Wikipedia )

RADIOFREQUENZA

La radiofrequenza (RF) è stata utilizzata per trattamenti medici per oltre 75 anni, in generale per interventi chirurgici minimamente invasivi, con ablazione a radiofrequenza e la crioablazione, compreso il trattamento di apnea del sonno. La risonanza magnetica utilizza onde di radiofrequenza per generare le immagini delle frequenze del corpo.

La radiofrequenza inoltre viene a volte utilizzata come una forma di trattamento cosmetico che può rinnovare la pelle, ridurre il grasso, o favorire la guarigione. La diatermia a radiofrequenza è un trattamento medico che utilizza RF indotta come calore per una forma di terapia fisica o occupazionale e nelle procedure chirurgiche. È comunemente usato per il rilassamento muscolare. È anche un metodo di riscaldamento elettromagnetico del tessuto per scopi terapeutici in medicina.

Si avvale del principio terapeutico basato sulla somministrazione din caloreper un cero periodo di tempo in una regione  prestbilita del corpèo umano. L”energia” calore non si applica dall’esterno, ma si provoca la condizione fisica affinchè venga generato direttamente sul tessuto bersaglio oggetto di trattamento. In conseguenza di questo si assiste al verificarsi di due effetti sinergici:

  • aumento del potenziale energico delle membrane cellulari
  • aumento della temperatura profonda (endogena) on per cessione di calore ,ma per aumento fisiologico indotto.

I calore induce un riscaldamento profondo del derma, contrae e riallinea le fibre di collagene con immediato effetto tensorio, stimolando i fibroblasti a produrre nuovo collagene, elastina e acido ialuronico. Tutto questo rimodella i tessuti, li tonifica, migliorando il rillassamento cutaneo ed agendo sugli inestetismi. L’effetto ottenuto è quello di distensione  e neoformazione di collageno a tutto spessore.

Con questa metodica si ottiene:

effetto lifting sul collo,viso e decolletè

pelle del viso piu compatta ,tesa e consistente

distensione delle rughe intorno agli occhi e alla regione naso-labiale

rilassamento palpebrale e zampe di gallina

idratazione profonda

rassodamento addome,glutei, zona interna braccia e cosce

RADIOFREQUENZA INTRADERMICA

Metodica che permette di agire direttamente al di sotto della ruga, laddove solitamente sarebbe iniettato il filler, innescando un processo di micro-fibrosi selettiva che costituisce una sorta di ” filler naturale”, esente da qualsiasi rischio di rigetto essendo un prodotto autologo. Stesso discorso fatto per le rughe, vale per cicatrici e smagliature nei confronti delle quali si assiste ad una azione di riempimento e detensione dei tessuti; la metodica è innovativa,indolore, di basso costo, esente da danni termici visibili.

RADIOFREQUENZA FRAZIONATA MONO E BIPOLARE

Dal punto di vista operativo ha molte analogie con il laser frazionato in quanto entrame agiscono im modo frazionato e selettivo sul tessuto. Si determinano sulla cute molteplici microdanni parcellari con formazione di microfori che csausano un processo di “riparazione ” indotto. Tra un microfor e l’altro rimangono micro aree di tessuto illeso che funzionano da riserva biologica che faclita i processi ripoarativi con effetto di rimodellamento tissutale che coinvolge gli starati piu superficiali della pelle.

Le indicazioni principali sono: microrugosità,rughe,ciactrici, esiti cicatriziali post-acne,pori dilatati, discromie cutanee.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: